Pesci del mediterraneo 1° parte

Guida Tutti i Colori dei Mari I Pesci.p
Documento Adobe Acrobat 292.4 KB

Dentice

Pesci del mediterraneo 2° parte

Murena

JPEG - 62.1 Kb

Pesci del mediterraneo 3° parte

Manta birostris

JPEG - 21.2 Kb

La Spigola o Branzino

La boga.

La boga (nome scientifico Boops boops), pesce della famiglia degli sparidi diffuso nell’oceano Atlantico orientale e nel Mediterraneo, è conosciuta dalle nostre parti con il nome di boba, mentre gli Sloveni usano la denominazione bukva.

 

 
L’occhiata.

L’occhiata (Oblada melanura), dalle nostre parti conosciuta come ociada (in sloveno ušata o črnorepka) appartiene alla famiglia degli Sparidi ed è comune nel Mediterraneo e nell'Atlantico orientale e non molto apprezzata nell’Adriatico settentrionale.

 
Il Pagello
 

Il pagello fragolino (Pagellus erythrinus), in dialetto e in sloveno ribon, appartiene alla famiglia degli Sparidi ed è un pesce abbastanza pregiato, soprattutto se di certe dimensioni.

 
 
Il cappone

Il cappone luzerna (Trigla lucerna o Chelidonichthys lucernus) è comunemente noto come capone o gallinella (capon), in lingua slovena veliki krulec o lučerna, ed è un pesce teleosteo della famiglia Triglidae.  

 
L’orata (Sparus aurata), orada in dialetto istroveneto e in sloveno, è un pesce degli Sparidi abbastanza conosciuto e ricercato.

 
La mormora
La mormora (Lithognathus mormyrus) è conosciuta anche con il nome di pagello mormora. Dalle nostre parti si usa la denominazione dialettale mormoro, mentre la lingua slovena usa il termine ovčica. Il pesce appartiene, come l’orata, l’occhiata, il pagello e altri, alla famiglia degli Sparidi.
 
Lo scorfano

Scorpaena scrofa

 


Scorpaena porcus
Lo scorfano è un pesce degli scorpenidi. Esistono almeno dieci specie di questo animale nel Mediterraneo. Tra le più comuni ricordiamo lo scorfano rosso (Scorpaena scrofa), da noi conosciuto come scarpena (in sloveno velika škarpena) e lo scorfano nero (Scorpaena porcus), da noi detto anche scarpocio (in sloveno rjava škarpena o škarpoč). 
 
La sogliola

La sogliola (nome scientifico solea solea o solea vulgari, a seconda degli autori), dalle nostre parti conosciuta come sfoia, in sloveno  morski list o šuoja, è un pesce piatto abbastanza diffuso e ricercato nelle pescherie. Oltra a questa specie, detta anche sogliola comune, sono diffuse nell’Adriatico altre, come la sogliola dal porro e la sogliola turca e la sogliola adriatica.

 
Il rombo

 


Rombo chiodato


Rombo liscio
Il rombo è un pesce piatto molto diffuso. Ne esistono varie specie, ma i più conosciuti sono il rombo chiodato o soltanto rombo (Psetta maxima), in sloveno romb, e il rombo liscio (Scophthalmus rhombus), in sloveno gladki romb, conosciuto nella Venezia Giulia è anche con il nome di sfazo o cuco. Simili nella forma il rombo di rena e il rombo quattrocchi.
 
La salpa

La salpa (Boops salpa) è un pesce molto diffuso della famiglia degli Sparidi. Anche dalle nostre parti, anche tra i parlanti la lingua slovena, è conosciuta con il nome più diffuso, quello di salpa.


 

Il pesce San Pietro, o solamente San Pietro (nome scinetifico Zeus faber) è conosciuto dalle nostre parti come sampiero (in sloveno kovač). La specie è abbastanza diffusa nelle acque dell'Adriatico e molto apprezzata in cucina.

 
La menola

Si conoscono almeno tre specie simili che portano questo nome, la menola comune (Spicara smaris,) la menola schiava  o menola s’ciava (Spicara maena) e il garizzo o zirolo  o menola bianca (Spicara flexuosa). In sloveno si trovano le denominazioni girica, girice o menola

 
La palamita (sarda sarda) è considerato un pesce azzurro. Dalle nostre parti è conosciuta come palamida, termine usato anche nella lingua slovena. È una specie pelagica, gregaria e migratoria che non è raro trovare anche nell'alto Adriatico. palamita_01 
 
 Lo sgombro (Scomber scombrus), dalle nostre parti scombro, in sloveno skuša, ma anche škomber, è un pesce azzurro di medie dimensioni diffuso in tutto il Mediterraneo e in altre zone.  sgombro_700.
 
 La sardina (Sardina pilchardus) è conosciuta nell'Adriatico settentrionale con il nome di sardela (talvolta sardella) Anche la lingua slovena usa il termine sardela. Appartiene ai Cupleidi ed è il rappresentante di questa famiglia più diffuso nel Mediterraneo.  sardina
 

La saccaleva

La saccaleva, in alcune regioni chiamata anche cianciolo, è il tipo più comune di rete da circuizione. Si usa soprattutto per la pesca di piccoli pesci di banco, come il pesce azzurro. La pesca con tale sistema viene praticato nelle notti senza luna. Dopo essere stato individuato con vari sistemi sfruttando il fototropismo presente in numerose specie di pesci e molluschi, il banco viene attratto in un determinato tratto di mare da una o più piccole imbarcazioni (caicio) dotate di potenti fonti luminose (lampare). Quando il banco è ben compatto viene stesa intorno ad esso una rete rettangolare con sugheri nella parte alta e piombi (lima di piombi) in quella inferiore. Circondato il territorio, la rete viene chiusa nella parte inferiore e lentamente ritirata con l'uso di un argano montato sull'imbarcazione più grande fino a quando i pesci sono concentrati in uno spazio piccolo e possono essere recuperati. 

 

 
Conosciuta anche con il nome di alice, il nome scientifico dell'acciuga è Engraulis encrasicholus. Dalle nostre parti è nota come sardon, nome adottato anche nella lingua slovena.  acciuga_700
 
 La papalina (Sprattus sprattus) è un pesce azzurro conosciuto anche con il nome di spratto, noto anche in sloveno come papalina.  papalina
 
 L'aguglia (nome scientifico Belone belone) dalle nostre parti conosciuta è conosciuta con il nome angusigolo, in sloveno iglica  aguglia_150
 

Ghiozzo è il nome comune di diverse specie di pesci ossei appartenenti alla famiglia dei Gobidi, molte delle quali vivono anche nell'Alto Adriatico. Ne presenteremo le tre più note, il ghiozzo nero, il ghiozzo paganello e il ghiozzo testone.

 Il ghiozzo nero, nome scientifico Gobius niger jozo, è noto dalle nostre parti come guato (anche guato de fondo), in sloveno črni glavač.  guato_nero

 

 
Nome scientifico: Platichthys flesus (Linneo,1758), conosciuta anche come passara o passarin, in sloveno iverka, ma anche pašara

 


passera.jpeg_150. 
 
Il latterino, nome scientifico Atherina boyeri, è conosciuto dalle nostre parti come angudela, ma noto anche con il nome ironico di ribaltavapori, in sloveno gavun
 latterino
 
 La motella, nome scientifico Gaidropsarus mediterraneus (Linneo), nomi comuni nell'Adriatico settentrionale: sorzo, màre de grongo (in sloveno morska miš)  motella_150
 
Cefalo volpina (Mugil cephalus), è detto anche cefalo (sievolo) o muggine, nel Triveneto è più noto come volpina (nome sloveno glavati cipelj)  volpinax_700
 
Cefalo musino (Mugil saliens, Liza saliens) Nomi che si trovano nell'Adriatico Settentrionale: verzelato, verzalata e, a Venezia, magnagiazo (in sloveno: dolgin  musino
 
Cefalo dorato (nomi scientifici Mugil auratus e Liza aurata), noto dalle nostre parti come lotregàn o dotregàn (in sloveno zlati cipelj)  lotregan_01
 
 Cefalo calamita (nomi scientifici Mugil capito e Liza ramada) noto anche come caostelo o cavestel (in sloveno tenkousti cipelj)  cavestel
 

Cefalo.  

Cefalo bosega (nomi scientifici Chelon Labrosus e Mugil Chelo).  Dalle nostre parti è conosciuto con il nome di bosiga o bosighin, mentre la sua denominazione slovena è debelousti cipelj.

bosega1 
 
Il cefalo o muggine (Mugil cephalus) è uno dei pesci che non gode, a torto o a ragione, della migliore reputazione tra i consumatori. È comunque tra le specie ittiche più diffuse nel mondo. La sua grande diffusione è legata al tipo di alimentazione e all'adattamento alle condizioni ambientali più severe. Con la parola Cefalo o Sièvolo si usa spesso indicare la generica famiglia di questi pesci, che è quella dei Mugilidi, composta da diverse specie: Volpina,Cavestel,bosega,lotregan e ceffalo musino.
 
Calendario della regione sardegna del riccio di mare,2012-2013
ot.pdf
Documento Adobe Acrobat 740.8 KB

Condividi

Tutti insieme in camper informa che il sito e puramente amatoriale e non giornalistico,i contenuti di queste pagine del sito,sono una ricerca ed assemblaggio di informazioni,nella maggior parte presenti sul web o tratte da pubblicazioni varie,messe a disposizione del nostro lettore comunicando la base dei testi,riportando i link riferimento alla pagina o al sito web dal quale è stato integralmente o parzialmente tratto.

Loghi, marchi o quant'altro menzionato o visualizzato appartiene ai legittimi proprietari e non usato per scopo di lucro.Se qualcuno ritiene violata la propria privacy è pregato di contattare l' amministratore del sito all indirizzo mail. lukito.77@live.it che provvederà all'immediata rimozione.