Guida ai Beni Culturali.

Guida ai Beni Culturali.pdf
Documento Adobe Acrobat 4.1 MB

Gli antichi abitanti della Sardegna.

Tempio di Antas

 

Coordinate: 39°23′38″N 8°30′00″E / 39.39389°N 8.5°E / 39.39389; 8.5

Tempio punico-romano.

La forza della terra 1° parte

La forza della terra 3° parte

La forza della terra 3° parte

Sardegna civiltà nuragica.

POSIZIONE: Centro-Ovest Sardegna. L'area archeologica di Santa Cristina si trova nell'altopiano basaltico di Abbasanta, nella Sardegna centro-occidentale.

PERIODO: Età nuragica - Bronzo finale (tra il IX e l’XI secolo a.C. circa)


image


Quella di Santa Cristina, nei dintorni di Paulilatino (OR), è una delle aree archeologiche più belle della Sardegna. Il complesso comprende il bellissimo pozzo nuragico, la capanna delle riunioni e un nuraghe monotorre circondato da capanne nuragiche.
Il pozzo nuragico di Santa Cristina è probabilmente il più famoso dei pozzi sacri, anche perché nasconde un fascino misterioso, legato a suggestive e apparentemente inspiegabili coincidenze.


I pozzi sacri, infatti, avevano originariamente una struttura di copertura, come dimostra la fonte sacra di Su Tempiesu. Allora perché ogni 18 anni e 6 mesi, tra la fine di dicembre e inizio gennaio, la luna si specchia sul fondo del pozzo? Si tratta solo di una incredibile combinazione? Oppure la stessa copertura del pozzo aveva un’apertura perpendicolare al foro che sovrasta la tholos? Sono altri enigmi della cultura nuragica; altri misteri che affascinano, perché da millenni risultano lontani da una soluzione.


Ma c’è anche un altro enigma: durante gli equinozi di primavera e d’autunno, un tempo era il sole a illuminare il fondo del pozzo, facendo passare i suoi raggi attraverso la gradinata. Questo accadeva quando l’asse terrestre era inclinato in modo che dall’isola dei nuraghi fosse visibile Rigel Kent: il piede del centauro, o Alfa Centauri, la stella più vicina alla terra. Ancora una volta, quindi, il sole e la luna sono legati incredibilmente alle opere nuragiche; quasi come se queste fossero nate per celebrare un matrimonio, quello tra la luna e il sole, con la dea-madre terra che fa contemporaneamente da testimone e da officiante.

image

Santa Cristina prende nome dall’omonima chiesetta campestre vicina al pozzo e circondata da piccole abitazioni (chiamate Muristenes o Cumbessias), utilizzate dai fedeli durante i festeggiamenti che si celebrano in onore della Santa nella seconda domenica di maggio e per l’Arcangelo Gabriele, nella quarta domenica di ottobre.


Il pozzo Sacro è costituito da grandi blocchi basaltici e ha la classica struttura delle altre fonti nuragiche dell’isola, con un atrio, una scala discendente e una tholos sotterranea che custodisce la vena sorgiva. Ancora oggi, soprattutto in inverno e in primavera, dagli interstizi della muratura della camera filtra l'acqua sorgiva.


La scala che porta alla tholos è costituita da 25 gradini ed è coperta da un soffitto che riproduce una sorta di scala rovesciata.
L'area archeologica si estende per circa un ettaro. Vicino al pozzo sacro si trova una grande capanna circolare costruita in basalto grezzo e la cosiddetta “capanna delle riunioni”, sempre di forma circolare, con un ampio sedile attorno al muro interno. Intorno all’area si trovano molte altre capanne. A sud-ovest si trova il nuraghe monotorre, vicino al quale ci sono alcune capanne di periodo incerto e ben conservate.

COME ARRIVARE: L'area archeologica è a circa 4 chilometri a Sud dell’abitato di Paulilatino, all’altezza del km 115 della SS 131 Sassari-Cagliari. L’area è segnalata da cartelli.

Civiltà pre-nuragica e nuragica della Sardegna.

Miniera di Ingurtosu.

Sardegna,Miniera di montevecchio.

Miniere della Sardegna

contributo ad una estetica dell'abbandono.

Sardegna porto Flavia.

Condividi

Tutti insieme in camper informa che il sito e puramente amatoriale e non giornalistico,i contenuti di queste pagine del sito,sono una ricerca ed assemblaggio di informazioni,nella maggior parte presenti sul web o tratte da pubblicazioni varie,messe a disposizione del nostro lettore comunicando la base dei testi,riportando i link riferimento alla pagina o al sito web dal quale è stato integralmente o parzialmente tratto.

Loghi, marchi o quant'altro menzionato o visualizzato appartiene ai legittimi proprietari e non usato per scopo di lucro.Se qualcuno ritiene violata la propria privacy è pregato di contattare l' amministratore del sito all indirizzo mail. lukito.77@live.it che provvederà all'immediata rimozione.